Escape room fatta in casa: 10 step per riuscirci!

State organizzando un escape room fatta in casa ma non sapete da dove partire? Semplice, vi diamo qualche informazione noi, che siamo degli esperti in questo campo.

Se avete fatto già un giro sul nostro sito saprete sicuramente, come sono valide e belle le nostre esperienze, adatte a grandi e piccoli, e potete cimentarvi con enigmi mai provati fino ad ora divertendovi comodamente da casa con i vostri amici!

Escape room fatta in casaPossiamo sicuramente dirvi che partecipare ad un escape room è davvero un esperienza unica che permette ad amici e famigliare di unirsi e collaborare per risolvere enigmi.

Ma vediamo nel dettaglio come creare un escape room fatta in casa con 10 semplici step!

Escape room fatta in casa

  1. Scegliete una stanza dove ambientare il gioco. Questo luogo deve essere abbastanza grande da permettere ai giocatori di muoversi tranquillamente all’interno. Se volete rendere l’esperienza più bella potete pensare di utilizzare più stanze adiacenti che i giocatori man mano dovranno sbloccare.
  2. Scegliere un tema per l’ambientazione. Dovete pensare a qualcosa di interessante e che possa piacere ai vostri giocatori. Ad esempio, potete utilizzare un tema ispirato ad un libro o ad un film che piace al vostro team di partecipanti. Fatto questo, dovete reperire oggetti di scena che siano adatti al tema scelto. Ad esempio se hai deciso per un tema horror puoi ricreare una casa stregata oppure utilizzare un tema investigativo come Sherlock Holmes. Escape room fatta in casa
  3. Stabilire un limite di tempo. Se siete all’inizio e non siete molto esperti potreste fissare 30 minuti come tempo limite per completare il gioco, in questo modo non avrete troppa pressione nella creazione della room. Oppure potete utilizzare i canonici 45 min.Escape room fatta in casa
  4. Inventare una trama. Questa ovviamente deve essere abbinata all’ambientazione che avete scelto. Dovete pensare a qualcosa di semplice e che sia facilmente comprensibile dai giocatori. Per rendere funzionare la vostra trama dovete dividerla in parti che possano poi essere affrontate dai vostri player. Ad esempio, l’inizio di una escape room fatta in casa horror potrebbe essere “i giocatori si svegliano nella stanza e vedono simboli satanici su un grande poster davanti a loro”.
  5. Creare le sfide per i giocatori. Puoi crearne quante ne vuoi, poche oppure molte per rendere la sfida più complicata! Ad esempio, potresti far scovare loro un codice con cui decifrare un messaggio di un agente segreto per salvarsi la vita.
  6. Usare serrature per le informazioni, se volete rendere più avvincente la vostra escape room fatta in casa potete acquistare dei lucchetti a combinazione e creare un enigma per aprirli. Ad esempio, potete inserire un altro indizio una volta aperto.
  7. Potete creare un messaggio cifrato. Un enigma cifrato potrebbe essere quello di creare un acrostico dove la prima lettera di ogni parola formi una frase o un nome.Escape room fatta in casa
  8. Create la giusta atmosfera con della musica. Insomma, create una playlist che sia adatta all’ambientazione e alla trama che avete scelto. Ovviamente il volume non deve essere troppo alto ma che sia un piacevole sottofondo per rendere l’esperienza dell’escape room fatta in casa realistica.
  9. Prova il gioco. Assolutamente da fare per capire se la vostra idea o i vostri enigmi funzionano. Dopo aver organizzato la stanza o le stanze, mettete la musica in sottofondo e provate a diventare voi stessi i giocatori e cercate di capire se tutto fila liscio oppure ci sono dei passaggi poco chiari. Se la prova è andata a buon fine siete pronti per chiamare i vostri giocatori in caso contrario apportate i giusti ritocchi.
  10. Spiegate le regole. Ora è arrivato il momento dell’azione quindi accogliete da bravi gamemaster i vostri giocatori e spiegategli le regole del gioco, dopo di che sedetevi e guardate come si comportano nella stanza.Escape room fatta in casa

 

Insomma con questi 10 semplici step la vostra escape room fatta in casa sarà bellissima e vi divertirete un mondo.

Se vi cimentate fateci sapere come va, magari potreste avere un futuro come proprietari di escape room.